Cerca casa, non paghi commissioni!
In vendita In affitto
In venditaIn affitto Ricerca avanzata

Blog immo-neo.com: tutto sul mercato immobiliare

Le notizie e le curiosità più interessanti dal mercato immobiliare. Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato!

Cambio di residenza: come funziona?



Se avete da poco comprato casa in un altro comune e a breve dovrete trasferirvi, ma non sapete come fare per comunicare il cambio di residenza, la nostra guida vi chiarirà le idee sull’iter da seguire per effettuare la modifica.

Vi spiegheremo nel dettaglio quali sono gli adempimenti da assolvere,qual è la documentazione necessaria e quali sono gli uffici pubblici a cui rivolgersi.

Comunicare il cambio di residenza, renderà ufficiale il vostro trasferimento o quello della vostra famiglia in un’altra abitazione che si trova in un comune diverso da dove abitavate fino a poco tempo fa o anche all’estero.

Quindi per modificare la vostra residenza, dovrete rivolgerti al vostro nuovo comune, recandovi presso l’ufficio anagrafe. Con le nuove normative in vigore inoltre, è possibile effettuare l’operazione direttamente online. Potete trovare la domanda presso il sito internet istituzionale del comune nella sezione “servizi online”, dove sarà necessario inserire le seguenti informazioni:

-il comune di provenienza;

-i dati anagrafici;

-la nuova residenza;

-i dati anagrafici dei componenti della famiglia;

-se siete proprietarii o affittuari dell’appartamento dove vi trasferite;

-data e firma.

Dal sito sarà quindi possibile scaricare il modulo per la domanda di cambio di residenza, che andrà poi inviato o tramite raccomandata a/r, o per fax o telematicamente all’anagrafe comunale del nuovo comune di residenza, entro 20 giorni dal momento in cui vi siete trasferiti nella vostra nuova casa.

Una volta ricevuta la richiesta, l’ufficio anagrafe del comune  registrerà la pratica entro 2 giorni dal momento della ricezione e, entro 45 giorni, accerterà i requisiti indicati inviando i vigili urbani presso la vostra abitazione per verificarne la veridicità.

Nel caso in cui il vigile non ti trovasse a casa, il responsabile dell’ ufficio anagrafe emetterà un provvedimento di rigetto della richiesta di cambio di residenza. In tal caso avrete  30 giorni di tempo per opporvi al provvedimento presentando ricorso al prefetto.

E' opportuno prestare attenzione a tutti gli obblighi previsti dalla legge in materia di cambio di residenza, in modo tale da non incorrere in sanzioni. Detto ciò, se avete comprato casa o andrete a vivere in affitto in un altro comune, ricordatevi di adempiere a tutti i doveri necessari alla modifica dell'indirizzo di residenza e di comunicarlo agli enti competenti
 

29/01/2019     immo-neo.com     Le guide immo-neo.com
    Ritorna al blog immo-neo.com
Categorie
News
156 
Hanno venduto con noi
70 
Le guide immo-neo.com
140 
Curiositá
134 
Parlano di noi
58 
Il mondo immo-neo.com
78 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità di immo-neo.com!

Articoli piú letti

Comprare casa al mare, dove conviene di più investire?

L’estate 2020 sarà sicuramente diversa da tu(...) - 28/07/2020

Perchè l'acquirente non paga? Ecco i nostri 3 buoni motivi!

Ti chiederai come mai abbiamo scelto di non applicare cos(...) - 13/05/2020

immo-neo, agenzia o fai da te?

Se ti trovi su questa pagina è perchè vuoi (...) - 09/05/2020

Come vendere al miglior prezzo?

Se sei arrivato su questa pagina è perchè v(...) - 12/05/2020

  • 360 gradi
    13029888
    Visite virtuali
    effettuate dagli acquirenti
  • euros
    26038329
    Euro risparmiati
    dai nostri clienti*
  • sign up
    79532
    Utenti registrati
    al servizio
  • champagne
    1209
    Vendite concluse
    da nostri clienti

AL tuo fianco
per vendere casa

Ti aiutiamo ad ottenere il massimo valore
dalla vendita della tua casa!

welcome pack
Parlano di noi...