Cerca casa, non paghi commissioni!
In vendita In affitto
In venditaIn affitto Ricerca avanzata

Blog immo-neo.com: tutto sul mercato immobiliare

Le notizie e le curiosità più interessanti dal mercato immobiliare. Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato!

Attestato di prestazione energetica (Ape): cos'è e quando è obbligatorio



Tra i documenti di cui chi vuole vendere casa deve essere in possesso, c’è l’Attestato di Prestazione Energetica degli edifici, detto anche più semplicemente APE.

L’Attestato di Prestazione Energetica di un edificio è un documento che indica in modo trasparente le informazioni sulla qualità energetica di un immobile,schematizzando il livello delle prestazioni energetiche dell’edificio.

L’APE è un documento obbligatorio in determinati casi e oltre ad essere utile per poter valutare la convenienza economica dell’immobile, aiuta anche a valutare un eventuale intervento di riqualificazione dell’abitazione per migliorarne la prestazione energetica.

Con la legge 90/2013 sono state definite tutte le casistiche in cui è obbligatorio essere in possesso dell’attestato, che deve essere presentato durante la compravendita dell’immobile, in seguito a una donazione nel caso in cui a proprietà viene ceduta gratuitamente; quando si affitta un immobile inserendo un’apposita clausola nel contratto di locazione, nella pubblicazione degli annunci di vendita delle unità immobiliari, per le nuove costruzioni e in seguito a una ristrutturazione importante, con lavori che insistono su più del 25% della superficie.

Dunque anche nel caso in cui si ha intenzione di vendere o affittare la propria casa e dovendo andare a creare un annuncio da promuovere sui diversi canali di pubblicizzazione, è obbligatorio essere in possesso dell’APE.

In base a quanto previsto dalla legge, l’Attestato di Prestazione Energetica può essere redatto solo da un soggetto accreditato che viene chiamato “certificatore energetico”, spesso si tratta di un ingegnere, un architetto o un geometra.

Una volta incaricato, il certificatore effettua un’analisi energetica sull’immobile attraverso l’uso di un software specifico, valutando le seguenti informazioni:

  • le caratteristiche geometriche dell’immobile
  • il tipo di murature ed infissi
  • la produzione di acqua calda
  • la qualità dell’isolamento degli ambienti
  • il tipo di impianto di riscaldamento e, se presente, di raffreddamento
  • eventuali sistemi che producono energia rinnovabile

Ovviamente il sopralluogo da parte del certificatore è assolutamente obbligatorio: l’APE può essere rilasciata solo dopo l’uscita del professionista.

E’ poi molto importante,che quando andrete a pubblicizzare il vostro annuncio di vendita, siano visibili la classe energetica e l’Indice di Prestazione Energetica Globale (EPgl).

Ricordatevi che questi dati sono strettamente necessari e nel caso in cui dovessero mancare queste informazioni, si può incorrere in una sanzione amministrativa tra i 500 e i 3000 euro.

18/06/2019     immo-neo.com     Le guide immo-neo.com
    Ritorna al blog immo-neo.com
Categorie
News
156 
Hanno venduto con noi
70 
Le guide immo-neo.com
140 
Curiositá
134 
Parlano di noi
58 
Il mondo immo-neo.com
78 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità di immo-neo.com!

Articoli piú letti
  • 360 gradi
    13399360
    Visite virtuali
    effettuate dagli acquirenti
  • euros
    26590929
    Euro risparmiati
    dai nostri clienti*
  • sign up
    80052
    Utenti registrati
    al servizio
  • champagne
    1209
    Vendite concluse
    da nostri clienti

AL tuo fianco
per vendere casa

Ti aiutiamo ad ottenere il massimo valore
dalla vendita della tua casa!

welcome pack
Parlano di noi...