Cerca casa, non paghi commissioni!
In vendita In affitto
In venditaIn affitto Ricerca avanzata

Blog immo-neo.com: tutto sul mercato immobiliare

Le notizie e le curiosità più interessanti dal mercato immobiliare. Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato!

Ristrutturazioni e arredamento di immobili: tutto quello che c'é da sapere sulle agevolazioni fiscali



É assolutamente vero che le imposte in Italia hanno raggiunto un livello estremamente alto ed in particolare quelle che gravano sul settore immobiliare, aggravandone la crisi.

Spesso peró, vuoi per disinformazione o per scarsa attenzione, non sappiamo approfittare delle possinilitá che ci vengono offerte dal nostro, pur complicatissimo, sistema fiscale.
Infatti anche per l'anno 2015 sono state confermate alcune importanti agevolazioni fiscali che riguardano sia i proprietari di immobili che intendono mantenere la proprietá, sia coloro che intendono vendere.

Alcune di queste agevolazioni riguardano esclusivamente le persone fisiche, altre anche le persone giuridiche (societá).
Proviamo qui di seguito a riassumere il piú possibile sinteticamente le agevolazioni disponibili ed i casi concreti di applicazione.

Anzitutto bisogna premettere che le agevolazioni di cui stiamo parlando riguardano chi, persona fisica o societá, paghi imposte sul reddito (IRPEF o IRES). Per ciascun soggetto é possibile detrarre dalle imposte sul reddito parte dei costi sostenuti per la ristrutturazione, arredamento, miglioramento energetico e antisismico di un edificio o di unitá immobiliari.

É evidente che detto risparmio di imposte, a fronte di interventi migliorativi, é conveniente per chi vuole mantenere la proprietá del proprio immobile utilizzandolo per se o affittandolo; ma lo é attualmente anche per chi lo vuole vendere, in quanto con alcuni degli interventi sopradescritti, puó presentarlo sul mercato con caratteristiche piú appetibili, sia sotto il profilo funzionale che estetico. Nell'attuale situazione la presentazione dell'immobile nelle migliori condizioni fa spesso la differenza e consente una vendita piú rapida e a prezzi migliori.

Teniamo presente che tutte le detrazioni, salvo imprevisti, cesseranno o verranno ridotte dal 1.1.2016

Vediamo le agevolazioni in dettaglio cominciando da quelle che riguardano le opere di manutenzione, risanamento, ristrutturazione e arredamento degli edifici o delle singole unitá immobiliari.

Interventi Edilizi - Detrazione imposta IRPEF (persone fisiche)

Oggetto dell'agevolazione

- Per le singole unitá immobiliari residenziali: interventi di manutenzione straordnaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia;

- Per le parti comuni degli edifici residenziali: interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia;

- Realizzazione di autorimesse o di posti auto pertinenziali, eliminazione barriere architettoniche, bonifica dell'amianto, opere per evitare infortuni domestici, interventi per prevenire atti illeciti, cablatura edifici, etc.

Importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione
- dal 26-06-2012 al 31-12-2015 = 96.000 euro
- dal 01-01-2016 = 48.000 euro

Misura della detrazione (dall'imposta lorda)
- dal 26-06-2012 al 31-12-2015 = 50%
- dal 01-01-2016 = 36%

Esempio:
1) Intervento di manutenzione straordinaria (rifacimento di un bagno) eseguito entro il 31-12-2015 - Importo lavori di 10.000 euro: Detrazione dall'imposta lorda 50% = 5.000 euro. Lo stesso intervento effettuato dopo il 01-01-2016 avrá una detrazione del 36% = 3.600 euro.

2) Intervento di risanamento o ristrutturazione eseguito entro il 31-12-2015 - Importo lavori 110.000 euro. La detrazione dell'imposta lorda: max 50% di 96.000 euro = 48.000 euro. Lo stesso intervento effettuato dal 01-01-2016 avrá una detrazione max. del 36% di 96.000 euro = 34.560 euro. 

Acquisto mobili e grandi elettrodomestici - Detrazione imposta IRPEF (persone fisiche)

Oggetto dell'agevolazione
- Acquisto di mobili e di "grandi elettrodomestici" (es. frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie) di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), per apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica "finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione".

Importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione
- dal 06-06-2013 al 31-12-2015 = 10.000 euro

Misura della detrazione (dall'imposta lorda)
- dal 06-06-2013 al 31-12-2015 = 50%

Esempio:
1) Intervento di sostituzione mobili cucina eseguito entro il 31-12-2015 - Importo lavori 8.000 euro. La detrazione dell'imposta lorda é del 50% = 4.000 euro.

Nel prossimo articolo vedremo di affrontare gli interventi di risparmio energetico e miglioramento antisismico che riguardano sia le persone fisiche che le societá.

Marco Lardera, co-fondatore di immo-neo.com Italia

06/03/2015     immo-neo.com     News
    Ritorna al blog immo-neo.com
Categorie
News
156 
Hanno venduto con noi
70 
Le guide immo-neo.com
140 
Curiositá
134 
Parlano di noi
58 
Il mondo immo-neo.com
78 

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere le ultime novità di immo-neo.com!

Articoli piú letti
  • 360 gradi
    13422675
    Visite virtuali
    effettuate dagli acquirenti
  • euros
    26663949
    Euro risparmiati
    dai nostri clienti*
  • sign up
    80073
    Utenti registrati
    al servizio
  • champagne
    1209
    Vendite concluse
    da nostri clienti

AL tuo fianco
per vendere casa

Ti aiutiamo ad ottenere il massimo valore
dalla vendita della tua casa!

welcome pack
Parlano di noi...